• Home
  • LifeStyle
  • Differenza tra ionizzatore e ozonizzatore: quale scegliere?
Differenza tra ionizzatore e ozonizzatore: quale scegliere?

Differenza tra ionizzatore e ozonizzatore: quale scegliere?

Dal 2° trimestre del 2020, c’è stata un’impennata sugli acquisti degli ionizzatori e ozonizzatori. Ma a cosa servono davvero? E come funzionano? Leggi il nostro articolo per scoprirlo!

Come prima cosa, parliamo degli ozonizzatori: questi sono dei veri e propri generatori di ozono (guarda anche la classifica con i migliori generatori di ozono). L’ozono è un elemento chimico che si trova anche nell’atmosfera, quindi nell’aria che respiriamo, ed è formato da tre molecole di ossigeno. Questo elemento potrebbe essere dannoso per l’uomo se presente in maniera eccessiva, però con l’ozonizzatore il problema non si pone.

Se posizioni un generatore di ozono in casa o in un esercizio commerciale, le particelle di ozono rilasciate vanno ad ossidare gli altri agenti presenti nella stanza (batteri, germi…) rendendoli quindi inoffensivi, depurando pertanto l’aria circostante.

Nel nostro shop puoi trovare il “Generatore di Ozono Ricaricabile Awozone InnovaGoods”, che è un ozonizzatore davvero economico, ed offre pulizia e purificazione dell’ambiente da odori e batteri. Agisce in spazi piuttosto ridotti (ha un raggio di 25 mq), ma la sua efficacia è massima. E’ un dispositivo ricaricabile, eco-friendly ed antibatterico, inoltre è leggero e quindi facile da trasportare.

Cosa fa invece lo ionizzatore? Intanto questo dispositivo, al posto dell’ozono, genera degli ioni carichi negativamente, grazie ai legami che si vanno a formare con i gas circostanti. L’effetto che questi ioni danno è il seguente: essendo appunto ioni negativi, vanno a creare dei legami con le particelle inquinanti, depurando e sanificando l’aria.

L’azione dello ionizzatore però è diversa da quella dell’ozonizzatore. Si differenzia per lo più per il fatto che l’ozonizzatore, effettua una reazione di ossidazione su germi e batteri, uccidendoli; lo ionizzatore invece neutralizza le particelle inquinanti, come le polveri sottili, rendendo l’aria più pura. Si può dire che quest’ultimo sia amico delle persone soggette ad allergia, proprio perché sia la polvere, che i pollini, che altre sostanze vengono respinte.

Consigliamo di consultare la nostra pagina dedicata agli ionizzatori per ambienti >>

Sta a te ora scegliere, ma prima di farlo poniti questa domanda: “preferisco avere un dispositivo che uccida tutti i germi e batteri che ho in casa e che mi rimuova tutti i cattivi odori, oppure preferisco respirare un’aria completamente pulita da agenti inquinanti e quindi aiutare me e i miei polmoni?”. Magari alla fine hai bisogno di tutti e due e non lo sapevi 😉

Consulta anche la pagina con i migliori generatori di ozono >>

Studente di scienze per l’investigazione e per la sicurezza iscritta all’Università degli studi di Perugia. Ho militato nella nazionale di canoa fluviale a fronte di una attività agonistica durata dal 2012 al 2019. Sito web: https://www.asiatolomei.it

Servizio offerto da PROWEB MIX SRL – Tarla 30, Parcela 275 nr. Cad. 55896 - 077175 Stefanesti de Jos - Ilfov – P.I. RO33110646 – Mail: prowebmixsrl@gmail.com

Essendo Affiliato Amazon percepisco un piccolo guadagno in piccole percentuali solo da acquisti ritenuti idonei secondo il regolamento del network.

Ti abbraccio come se non ci fosse un domani :)

Amazon e il logo Amazon sono marchi commerciali di Amazon.com, Inc. o sue affiliate.